storia

San Gimignano, una galleria d’arte contemporanea nel cuore della toscana

Galleria Continua è nata nel 1990 a San Gimignano (in Italia) su iniziativa di tre amici: Mario Cristiani, Lorenzo Fiaschi e Maurizio Rigillo. Situata in una sala cinematografica degli anni '50, Galleria Continua ha scelto di iniziare la propria attività laddove nessuno la attendeva, lontano dalle grandi città, al di fuori di tutti i centri urbani ultra moderni, in un luogo, San Gimignano, carico di storia, atemporale, magnifico. Nuove possibilità di dialogo e di simbiosi sono cosė potute nascere tra geografie inattese, rurali, industriali, locali e globali, tra arte di ieri e di oggi, tra artisti di fama ed emergenti. La presenza in luoghi dimenticati, con un'anima ed una storia importanti, ha permesso a Galleria Continua di costruirsi un'identità centrata sull'idea di una creazione contemporanea esigente, capace di prodursi dove nessuno la attende, al di là dei limiti spaziali e temporali dei poli classici dell'arte contemporanea, fedele ad una dinamica in evoluzione perpetua ed interessata all'incontro tra l'arte ed un pubblico variegato. Da venti anni Galleria Continua si è creata, tramite incontri ed esperienze, un'identità forte attorno a valori di generosità e di altruismo che sono le basi per le sue collaborazioni artistiche, per il suo rapporto con il pubblico e per la sua crescita. Continua è questo desiderio di continuità tra le epoche, questa aspirazione a scrivere una storia presente sensibile ad una creazione attuale che nutra il legame tra il passato ed il futuro, tra individui e geografie diverse ed insolite.

Beijing, una galleria d’arte contemporanea pioniera in Cina

Fedele ad una dinamica in continua evoluzione e interessata all'incontro tra l'arte ed un pubblico variegato, Galleria Continua ha inaugurato nel 2005 un nuovo spazio a Pechino, in Cina, con lo scopo di promuovere l'arte contemporanea internazionale laddove era poco visibile e di stimolare scambi inediti fra culture diverse.
Galleria Continua a Pechino svolge un lavoro di mediazione culturale particolarmente intenso, offrendo la possibilità al pubblico cinese di visitare delle mostre nelle quali artisti internazionali riflettono sulle dinamiche dell'arte con progetti realizzati specialmente per quegli spazi. La sfida è doppia: una per l'artista straniero che espone in Cina, in un luogo singolare; l'altra per il visitatore, che accede ad universi culturali estremamente diversi.
Questo interesse per la Cina è nato innanzitutto da due amicizie molto solide, quella con Chen Zhen e con Xu Min. Nel mese di aprile del 2004, Galleria Continua ha partecipato alla prima fiera d'arte contemporanea di Pechino. Poi, nel mese di novembre dello stesso anno, all'interno del 798 Art District (Ex-798 Factory) - un luogo che accoglie in uno spazio industriale una comunità di artisti, galleristi e amanti dell'arte - Galleria Continua ha accolto i suoi primi ospiti per presentare il suo progetto. Il luogo (1000 m2 di superficie e 13 metri di altezza) non era ancora restaurato e conservava il suo originale stile Bauhaus anni '50, stile che è stato preservato anche in seguito all'intervento di ristrutturazione. Nel maggio del 2005, Galleria Continua ha inaugurato la sua prima mostra, con 16 artisti originari dei cinque continenti. Si trattava, all'epoca, di una delle rare iniziative di una galleria occidentale in Cina. Da allora sono state presentate le opere di Chen Zhen, Daniel Buren, Loris Cecchini, Lucy + Jorge Orta, Pascale Marthine Tayou, Anish Kapoor, Kendell Geers e sono stati realizzati molti altri progetti che hanno trasformato questo spazio in una delle rare gallerie occidentali desiderose di presentare artisti di ogni parte del mondo. Scoprire nuovi artisti, costruire ponti tra le zone di creazione e le varie culture, è oggi il motivo conduttore dell'attività di Galleria Continua a Pechino.

Les Moulins, una nuova avventura nella campagna parigina

Il 21 ottobre 2007 Galleria Continua ha inaugurato nella campagna parigina Les Moulins, singolare sito per la creazione contemporanea.
Les Moulins accoglie in vari momenti dell'anno, al ritmo delle stagioni, i progetti e le opere di grande formato di artisti provenienti dai cinque continenti. Il sito recuperato, un'antica manifattura di piú di 10000 m2, intraprende una nuova vita artistica. Pių di 30000 sono i visitatori da tutto il mondo già accolti in soli tre anni d'attività.
Dal 2008 Galleria Continua ha lanciato una nuova esperienza espositiva: Sphères, un progetto che coinvolge ogni anno diverse gallerie internazionali invitate a partecipare e che permette ai visitatori di vedere molti artisti di grande qualità.
Un nuovo vento culturale soffia sul dipartimento e un forte interesse si manifesta sia da parte del pubblico locale che da parte del pubblico parigino e internazionale. Il luogo associa perfettamente le preoccupazioni di un'impresa privata a quelle filantropiche di un'attività pubblica.